BRAKE ASSISTANT SYSTEM

Aggiornato il: lug 3


Il video riportato introduce in maniera sintetica ed efficace l'argomento che verrà discusso in questo blog



FRENATA ASSISTITA


Una delle molteplici funzionalità offerte dal vastissimo campo dell’ intelligenza artificiale nel settore automobilistico è la frenata assistita, caratteristica tecnica di molte automobili moderne.


Come riportato da wikipedia :


la frenata assistita, o BAS (Brake Assistant System) o HBA (Hydraulic Brake Assist) è un dispositivo presente in alcune automobili che ha lo scopo di generare la massima potenza frenante disponibile, qualora la pressione esercitata sul pedale del freno non dovesse risultare sufficiente.”

Ciò consente di attivare l’ ABS, (dall’ inglese Antilock Braking System) sistema in grado di evitare il blocco delle ruote dei veicoli durante una frenata consentendone la guidabilità.


BREVE EXCURSUS SULL’ ABS :


in seguito agli studi condotti dalla Bosh, l’ ABS viene applicato per la prima volta nel 1978 alla Mercedes Classe S.

Si rivela particolarmente vantaggioso soprattutto su superfici scivolose, evitando il manifestarsi di fenomeni potenzialmente dannosi come l’ aquaplaning.





Quest' immagine di David Ludman illustra sinteticamente il fenomeno in questione ponendone in risalto la pericolosità e la consequenziale vantaggiosità dell’ attivazione dell’ABS.


Tale strumentazione può rivelarsi di un utilità sorprendente in caso di distrazione da parte del conducente e per sventare un ipotetico, tal volta fatale, incidente autostradale; per queste ragioni il BAS con radar anticollisione è da annoverare tra i più importanti sistemi di assistenza alla guida.



L ‘immagine di Pitstop Advisor riportata rappresenta gli step attraverso i quali si evolve la frenata automatica di emergenza.


Il funzionamento è dovuto ad un sensore generalmente collocato sopra il parabrezza che registra sistematicamente la distanza dal veicolo che precede, servendosi di un radar o di un sistema di rifrazione della luce. Se la centralina, che dispone delle informazioni sulla velocità e sulla traiettoria decreta che la collisione è vicina, richiama l’ attenzione del guidatore e precarica l’impianto frenante. Se l’impatto è incombente ed il guidatore non manifesta alcuna reazione, aziona i freni.


E’ tangibile quindi che la straordinaria efficacia che contraddistingue questa funzionalità possa essere incredibilmente d’ aiuto in alcune scomode situazioni che potrebbero verificarsi alla guida.

E’ proprio per questo motivo che, come riportato dall’ Ansa :


”i sistemi di frenata assistita automatica, AEB, diventeranno obbligatori di serie dall’ inizio del 2020 per tutti i veicoli di nuova immatricolazione”

Lo ha reso noto sul suo sito la Commissione economica per l'Europa delle Nazioni Unite Unece, ricordando che questa innovazione tecnologica contribuirà a ridurre le vittime sulla strada, oltre 9.500 nelle sole città dell'Unione Europea nel 2016 pari al 38% delle vittime totali.


Lorenzo Cantone


#BAS #HBA #ABS #innovation #car #warning



7 visualizzazioni

©2020 di LA NUOVA FRONTIERA DELL'AUTOMOTIVE.